La Pica de Crap 2017
La Pica de Crap &
Il Moschettone della Solidarietà
2017

LANZADA, 23/ 24 Agosto
c/o Sala Maria Ausiliatrice


6a Edizione de “La Pica de Crap” consegna del premio a Mario CONTI
4a Edizione de “Il Moschettone della Solidarietà” Consegna del premio al Soccorso Alpino, Delegazione Abruzzo


PROGRAMMA

Mercoledì 23 agosto Ore 21.00: Mario Corradini presenta “Manaslu 1992-2016”
Giovedì 24 agosto Ore 14.00: Visita alla Bagnada.
Partenza dalla “Pasticceria Gianoli” Lanzada Via Centro
Ore 17.30: Ritrovo presso il Museo Mineralogico di Lanzada e visita guidata
Ore 21.00: Cerimonia di premiazione ed incontro con Mario Conti e rappresentanti del Soccorso Alpino, Delegazione Abruzzo


Allegati:
Scarica questo file (Pica de Crap_2017.pdf)Pica de Crap_2017.pdf[ ]3514 Kb
PDF  | Stampa |
 
La Scuola va in Montagna 2016-2017
Concorso riservato agli Istituti Secondari di II grado della provincia di Sondrio a.s. 2016/2017

La Montagna rappresenta una realtà geografica, economica e insediativa di straordinario rilievo per il nostro Paese, tanto che la salvaguardia e la valorizzazione delle specificità ambientali, culturali, economiche e sociali delle zone montane rivestono carattere di preminente interesse nazionale anche ai sensi dell’articolo 44 della Costituzione. L’importanza della Montagna è evidente in un territorio come quello della nostra provincia, situato interamente in area alpina, in cui il 67% circa della superficie è situato a quote superiori a 1500 s.l.m. Inoltre, essa porta con sé un insieme di valori, riassunto molto bene dallo statuto della Fondazione L. Bombardieri, che intende l’alpinismo e il rapporto con la Montagna come “scuola di carattere, di onestà, di altruismo, di solidarietà umana e di amore per la natura”, scuola che li porti “a divenire uomini dalle nobili doti e dai sentimenti elevati”.
Proprio in quest’ottica, la Fondazione L. Bombardieri e la Fondazione Gruppo Credito Valtellinese promuovono da alcuni anni il progetto “La Scuola va in Montagna”, supportati, nella promozione del presente concorso, dal Parco Nazionale delle Stelvio. Scopo dell’iniziativa è affiancare gli insegnanti nell’educazione al valore del paesaggio montano, e quindi della sua tutela, tramite un percorso didattico che prevede il rapporto diretto degli studenti con l’ambiente naturale in un periodo di quattro giorni presso un rifugio alpino.
Il concorso in oggetto è finalizzato, da un lato, a incoraggiare gli studenti delle classi terze degli Istituti Secondari di II grado della provincia di Sondrio all’avvicinamento, alla ricerca attiva e alla comprensione delle tematiche più significative che riguardano l’ambiente montano, dall’altro ad offrire, come premio alle classi vincitrici, l’esperienza di quattro giorni a contatto con l’ambiente alpino con l’assistenza e l’affiancamento di esperti.
I temi da approfondire possono riguardare diverse aree: Scienze Naturali (geologia, glaciologia, flora, fauna, astronomia, etc.), Scienze Umane (antropologia, storia,
letteratura, pittura, etc.), l’impatto che l’attività umana ha avuto sull’ambiente (urbanistica, architettura, etc.) o anche l’influenza che la natura ha sulla vita delle persone (benessere, rischio idro-geologico, sicurezza in montagna, etc.).
Saranno particolarmente apprezzati gli elaborati che faranno riferimento alla Grande Guerra, ai Parchi e alle Riserve Naturali.
 



PDF  | Stampa |
 
La Pica de crap & Il moschettone della solidarietà
LANZADA VENERDI' 26 AGOSTO

Siamo alla quinta edizione della Pica de Crap e alla terza edizione del Moschettone della solidarietà, ideati da Elio Parolini e organizzati nell'ambito del Festival di montagna “La Magnifica Terra”.

Il Festival è nato nel 2011 nel comprensorio di Bormio (anticamente la Contea omonima era appunto chiamata la “Magnifica Terra”), si è sviluppato in Alta Valtellina, tra Bormio, Valdidentro, Valfurva, Valdisotto e Livigno e si è aperto a questa meritevole iniziativa della media valle a Lanzada in Valmalenco.

Il Festival, che ha raggiunto un livello internazionale, suscitando ovunque consensi entusiastici, quest’anno, contando solo su sponsor istituzionali, ha purtroppo avuto una pausa di arresto, dovuta alla spending rewiew e al taglio dei fondi, ma la manifestazione di Lanzada è rimasta, perché la solidarietà non ha mai sosta, fortunatamente...

L'alpinismo non è solo gesto atletico o conquista di vette, ma anche solidarietà alle popolazioni locali che gli alpinisti visitano e frequentano nelle loro spedizioni, specie Himalayane e Andine: scuole, posti di medicazione, corsi per guide alpine e accompagnatori locali sono alcuni degli interventi della solidarietà degli alpinisti che, in questo modo, ricambiano l'aiuto e la simpatia che ricevono dalle popolazioni indigene.

Elio Parolini, appassionato di montagna e di arte ollare, che è una delle peculiarità della Valmalenco, ha ideato questi premi, la Pica de crap, che è la piccozza, lo strumento essenziale di ogni scalatore, e il Moschettone della solidarietà, altro strumento inseparabile per chi scala, scolpiti a mano dall'artista lapideo Renato Bergomi.

Nel corso della serata, che si terrà Venerdì 26 agosto 2016 alle ore 21 nella Sala Maria Ausiliatrice di Lanzada in Valmalenco, verranno consegnati i due ambiti riconoscimenti: la Pica de crap a Simone Moro, il fortissimo scalatore himalaysta che, quest'anno, ha portato a termine la prima invernale sul Nanga Parbat e il Moschettone della solidarietà a Maurizio Folini, l'angelo dell'Himalaya che, col suo elicottero, ha il primato di salvataggio alpinistico a oltre 7800 metri sul Colle Sud dell'Everest.

Questi significativi premi alla solidarietà sono stati assegnati nelle scorse edizioni a personaggi come Kurt Diemberger, Silvio (Gnaro) Mondinelli, Sergio Martini, Elio Orlandi, Mario Corradini, Giancarlo (Bianco) Lenatti.

Oltre ai premiati, parteciperanno alla serata alcuni dei precedenti vincitori e altri importanti personaggi dell'alpinismo nazionale e locale.

La manifestazione si svolgerà con il patrocinio della Sede Centrale del CAI e con la concreta e appassionata collaborazione del Comune di Lanzada, delle locali Sezioni del CAI (Valmalenco e Valtellinese) e della Fondazione Luigi Bombardieri di Sondrio.

Allegati:
Scarica questo file (Locandina Pica de Crap.pdf)Locandina Pica de Crap.pdf[ ]2335 Kb
PDF  | Stampa |
 
Stefano Tirinzoni una vita per la montagna e per l'ambiente
On line, nella sezione "Pubblicazioni",  il libro " Stefano Tirinzoni una vita per la montagna e per l'ambiente" di Guido Combi

La Fondazione Luigi Bombardieri con questo volume vuole ricordare il proprio presidente, prematuramente scomparso nel 2011.
Stefano Tirinzoni manifestò, nella sua vita, una personalità ricca di interessi e attiva in molteplici campi della società: nel Club Alpino Italiano a livello provinciale, nazionale e internazionale; nel FAI (Fondo per l’Ambiente Italiano); nel Lions Club; nella professione di architetto, come progettista, come pianificatore in vari Comuni e restauratore di monumenti celebri in provincia di Sondrio e a Milano.
Svolse una intensa attività in favore della conoscenza e della conservazione dell’ ambiente montano valtellinese nei suoi molteplici aspetti.
Nella Fondazione Luigi Bombardieri, in particolare, svolse, con varie iniziative rivolte ai giovani, una incisiva opera educativa con convegni, corsi per insegnanti, concorsi e iniziative di conoscenza diretta, da parte degli studenti delle scuole superiori, dell’ambiente montano, dei suoi aspetti e delle sue problematiche.Nei campi che videro la sua opera, portò un grande impulso di rinnovamento generale, di novità e di stimolo.
La sua vita fu ispirata dall’amore per la montagna e per l’ambiente.

PDF  | Stampa |
 
<< Inizio < Prec. 1 2 3 4 Succ. > Fine >>

Pagina 1 di 4

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie. Maggiori informazioni privacy policy.

Accetto di utilizzare i cookie su questo sito.